La Regione Campania lancia “Scuola Viva”: 25 mln per aprire gli istituti al territorio

La Regione Campania lancia “Scuola Viva”: 25 mln per aprire gli istituti al territorio

  • Post author:
  • Post category:Info / News

“Scuola Viva” è il programma triennale con cui la Regione Campania intende ampliare l’offerta formativa e al contempo sostenere una capillare azione di apertura delle istituzioni scolastiche al territorio. In attuazione del programma la regione Campania lancia l’avviso pubblico per la selezione di proposte progettuali per l’anno scolastico 2016/2017, per un importo complessivo di 25 milioni di euro a valere sulle risorse del Por Campania Fse 2014-2020.

Chi può partecipare
Soggetti proponenti sono le istituzioni scolastiche statali di primo e secondo grado della Regione Campania. Ogni candidato potrà presentare un solo progetto per un importo massimo di 55mila euro.

Partenariati
Per il miglior raggiungimento degli obiettivi dell’intervento proposto l’istituzione scolastica dovrà stipulare uno specifico accordo di partenariato con le strutture e le risorse culturali e sociali del territorio che intende coinvolgere per la realizzazione delle attività (enti istituzionali, associazioni di promozione culturale, associazioni di promozione sociale, cooperative, volontariato laico e religioso, terzo settore, imprese, oratori).

Beneficiari
Le attività degli istituti candidati dovranno essere rivolte agli studenti iscritti, agli studenti degli altri istituti di primo e secondo grado del territorio e ai giovani fino ai 25 anni di età, italiani e stranieri, prevedendo il più ampio coinvolgimento delle diverse fasce di popolazione. Le attività saranno libere, gratuite e aperte al territorio, per cui dovranno prevedere e garantire la partecipazione anche di adulti in generale, sia italiani che stranieri. In relazione alla dimensione ed intensità del fenomeno della dispersione scolastica sul territorio regionale si considerano destinatari privilegiati del progetto gli studenti che hanno abbandonato la scuola.

Le attività ammissibili
L’attività proposta, della durata minima di 240 ore, articolata da uno fino a otto moduli tematici, a scelta della scuola, della durata di almeno 30 ore ciascuno, potrà prevedere la realizzazione di varie tipologie di intervento: laboratori, dentro e fuori la scuola, per l’approfondimento delle competenze di base linguistico/espressive e logico/matematiche; laboratori tecnico-professionali attivabili dalle scuole secondarie di secondo grado con il coinvolgimento di artigiani e imprese, fondazioni, associazioni di categoria, nonché percorsi di valorizzazione ed incremento delle opportunità previste dalla Legge 107/2015 per il rafforzamento dei percorsi di alternanza scuola-lavoro; laboratori tematici di arte, teatro, musica, sport, lingue straniere, cultura ambientale, enogastronomia, cittadinanza attiva, educazione alla pace e alla legalità, multiculturalità; attività culturali e ricreative dentro e fuori la scuola (teatrali, musicali, sportive); percorsi di consulenza psicologica, azioni di orientamento, continuità e sostegno alle scelte dei percorsi formativi; iniziative per il coinvolgimento diretto e attivo dei genitori nella vita scolastica; percorsi didattici (formali, informali e non formali) finalizzati all’acquisizione e al potenziamento delle competenze.

Domande e scadenza
Le proposte progettuali dovranno essere inviate via Posta elettronica certificata all’indirizzo scuolaviva@pec.regione.Campania.it e dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 13 del 29 luglio 2016.

La valutazione
La selezione dei progetti avverrà attraverso verifica formale e di valutazione tecnica da parte di un Nucleo  nominato con provvedimento del direttore generale per l’istruzione, la formazione, il lavoro e le politiche giovanili. Saranno ammesse a finanziamento esclusivamente le proposte progettuali che avranno ottenuto un punteggio pari ad almeno 60 punti su 100, sulla base della graduatoria redatta dal Nucleo, nei limiti delle risorse disponibili.

Risorse complessive
25 milioni di euro
Contributi
Fino a 55 mila euro
Chi può partecipare
Le istituzioni scolastiche statali di primo e secondo grado della Regione Campania
Beneficiari degli interventi
Studenti iscritti
Studenti degli altri istituti di primo e secondo grado del territorio
Giovani fino ai 25 anni di età, italiani e stranieri
Studenti che hanno abbandonato la scuola
Scadenza
Ore 13 del 29 luglio 2016.
 
Qui puoi trovare il bando
 
Fonte: Il denaro